Giugno 24, 2024

Poule Scudetto 9a giornata – 13 maggio 2024

Lunedì 13 Maggio allo stadio La Marmora-Pozzo di Biella alle ore 18:00 si gioca Juventus-Roma, partita valida per la penultima giornata della poule scudetto.

Alessandro Spugna schiera la seguente formazione: Ceasar, Di Guglielmo, Linari, Minami, Sonstevold, Feiersinger, Kumagai, Greggi, Glionna, Giacinti, Viens.

Ovviamente l’obiettivo della Roma in questo momento storico della stagione, non è quello di preparare le partite di un campionato già vinto da settimane… ma quello di lavorare per farsi trovare pronta alla finale della Coppa Italia del 24 maggio a Cesena contro la Fiorentina.

Al 6’ errore della difesa giallorossa che lascia incredibilmente spazio a Cantore, controllo del pallone e tiro che non lascia scampo a Ceasar 1-0.

La risposta giallorossa arriva al 14’ con un calcio d’angolo di Glionna, il pallone arriva sul secondo palo a Di Guglielmo che non riesce a trovare l’impatto con la sfera.

Al 21’ Grosso avanza palla al piede, serve Cantore che calcia molto bene a giro ma il tiro termina di poco largo alla sinistra di Ceasar.

Occasione per la Roma al 25’ con il cross di Feiersinger per Viens sponda verso Giacinti che calcia ma il tiro, a portiere battuto, termina largo. 

La Juventus in questa fase, gioca meglio e al 33’ crea un’altra pericolosa azione con Grosso che riceve da Cantore e calcia dalla distanza: il pallone supera Ceasar ma la traversa salva la Roma.

Finisce il primo tempo sul risultato di 1-0 per la Juventus. 

Al rientro in campo è tutta un’altra storia, la Roma parte molto meglio e al 48’ riesce a raddrizzare la contesa con Viens che riceve al centro dell’area il pallone, su cross di Haavi, e dopo un rimpallo realizza il gol del pareggio 1-1 con un tiro forte e preciso.

Al 50’ arriva immediata la risposta bianconera con Barbara Bonansea che serve Cantore, la conclusione dell’attaccante locale è respinta dall’attenta Ceasar. 

Passa un solo minuto e la Roma va vicina al gol del vantaggio con un tiro di Feiersinger che termina di poco largo alla destra del portiere Aprile.

È ancora pericolosa la squadra di Alessandro Spugna al 56’ con il cross di Greggi dalla destra e la girata volante di Viens ma il pallone, in maniera beffarda termina contro il palo.

Doppio cambio nella Roma con Giugliano e Troelsgaard che entrano in campo al posto di Greggi e Kumagai.

Al 58’ su azione di calcio d’angolo, arriva il colpo di testa di Minami che stacca più in alto di tutti ma Girelli, posizionata sulla linea di porta riesce a salvare la porta bianconera.

Cantore è in serata di grazia e al 62’ realizza il bellissimo gol che regala il nuovo vantaggio alla Juventus. In azione di rimessa, prende in velocità l’intera retroguardia romanista, si presenta tutta sola davanti a Ceasar e la supera con un preciso pallonetto 2-1. 

Doppia sostituzione per Alessandro Spugna al 72’ con Bartoli e Tomaselli che subentrano a Di Guglielmo e Giacinti.

Lancio di Troelsgaard al 73’ per Viens che di forza si libera dell’avversaria e si lancia a tutto campo verso l’area di rigore: il tiro viene però respinto dal disperato recupero del difensore. 

Bellissima giocata giallorossa all’80’ con Viens che si invola verso la porta e serve Haavi ma il suo tiro, respinto dalla difesa, termina tra i piedi di Giugliano che calcia a fondo campo.

Un minuto dopo, lancio millimetrico di Giugliano per Viens ma Aprile, in uscita bassa riesce ad anticiparla: il direttore di gara estrae il cartellino giallo per la canadese che sullo slancio, compisce il portiere della Juventus.

Proprio sul finale della partita al 96’ arriva il gol del definitivo 3-1 della squadra bianconera con il tiro da fuori area dj Echegin, 

JUVENTUS-ROMA 3-1 

JUVENTUS (3-5-2): Aprile; Lenzini, Calligaris, Cascarino; Bonansea (78′ Bragonzi), Caruso, Gunnarsdottir, Grosso (63′ Beerensteyn), Boattin; Cantore (78′ Thomas), Girelli (63′ Echegini).
A disp.: Peyraud-Magnin, Gama, Cafferata, Palis, Pelgander.  All. Paolo Beruatto

ROMA (4-3-3): Ceasar; Di Guglielmo (73′ Bartoli), Linari, Minami, Sonstevold; Feiersinger, Kumagai (57′ Giugliano), Greggi (57′ Troelsgaard); Glionna (40′ Haavi), Giacinti (73′ Tomaselli), Viens.
A disp.: Korpela, Valdezate, Ciccotti, Pellegrino Cimò. All. Alessandro Spugna

Arbitro: Cristiano Ursini della sezione di Pescara – Assistenti: Cosimo Schirinzi – Luca Bernasso – Quarto Ufficiale: Pietro Marinoni 

Marcatori: 6′ Cantore, 49′ Viens, 62’ Cantore, 96′ Echegini

Ammonizioni: Viens, Bragonzi

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *