Luglio 16, 2024

2a giornata Gruppo B – 20 giugno 2024

Giovedì 20 giugno all’Arena AufSchalke di Gelsenkirchen alle ore 21:00 si gioca Spagna-Italia, partita valida per la seconda giornata del Gruppo B del campionato europeo 2024.

Prima dell’inizio della partita, le squadre osservano un minuto di raccoglimento a seguito della scomparsa dell’ex segretario generale dell’Uefa Gerhard Aigner.

Inizia forte la Spagna con Nico Williams che al 2’ va via sulla destra e mette al centro dell’area il pallone per Pedri che stacca più in alto di tutti e colpisce di testa ma Donnarumma è superlativo e riesce ad alzare il pallone sopra la traversa.

Ancora Spagna pericolosa al 10’ con Morata che crossa al centro dell’area il pallone per Nico Williams il cui colpo di testa, termina do poco largo. 

Al 15’ Donnarumma viene ammonito per proteste.

Buona azione in fase di ripartenza dell’Italia al 21’ con Di Marco che se ne va sulla sinistra ma sbaglia proprio al momento dell’ultimo passaggio e l’azione sfuma. 

Al 24’ Yamal se ne va in dribbling e serve Morata che controlla il pallone al centro dell’area di rigore, si allarga sulla destra e calcia ma Donnarumma è attento e respinge.

Un minuto dopo, ci prova Fabian Ruiz con un tiro dalla distanza ma Donnarumma è straordinario e con la mano di richiamo alza il pallone sopra la traversa.

La Spagna gioca davvero molto bene, le azioni sono rapide e i nostri calciatori sono in grande difficoltà. 

Al 41’ sono ancora pericolose le furie rosse con Fabian Ruiz che calcia dalla distanza ma il tiro è centrale e Donnarumma blocca senza grossi problemi.

Ripartenza azzurra al 45’ con Frattesi che serve Chiesa, il tiro dalla corsia di destra termina alto sopra la traversa.  

Al 47’ Rodri viene ammonito per reiterate proteste: subito dopo il direttore di gara fischia la fine del primo tempo con le squadre che rientrano negli spogliatoi sul risultato di 0-0. 

Durante l’intervallo, il ct Luciano Spalletti prova a cambiare qualcosa, entrano Cristante e Cambiaso al posto di Jorginho e Frattesi.

Il centrocampista della Roma, non ha neanche il tempo di scaldarsi che il direttore di gara lo ammonisce per un’entrata in ritardo dopo appena 25 secondi di partita su Rodri.

Al 52’ Cucurella crossa dal fondo proprio per Rodri che da ottima posizione, calcia ma non trova la porta.

Passa un solo minuto e l’assedio spagnolo continua con il tiro di Pedri dalla distanza che viene parato da Donnarumma.

Al 55’ ottima progressione di Nico Williams sulla sinistra: sul cross forte e preciso, non riesce ad intervenire Donnarumma, il pallone sbatte su Calafiori e termina in rete. La Spagna passa in vantaggio 1-0.

Sono ancora pericolose le furie rosse al 58’ con Morata che calcia dalla distanza ma Donnarumma è bravo e alza sopra la traversa. 

Dall’azione di calcio d’angolo, cross verso Pedri e colpo di testa che viene respinto sulla linea di porta da Cambiaso a Donnarumma battuto.

Continua l’assedio spagnolo al 60’ con una grandissima conclusione di Yamal, il pallone termina di poco largo alla destra del portiere azzurro.

Al 66’ Cristante recupera un ottimo pallone e spinge sulla destra, cross al centro verso Retegui che non riesce a concludere. 

Ancora una straordinaria azione al 71’ di Nico Williams, il suo tiro a giro supera Donnarumma ma fortunatamente per l’Italia, il pallone si stampa contro la traversa.

Al 74’ Pellegrini si conquista un buon calcio di punizione, va lui stesso alla battuta ma il pallone termina alto sopra la traversa.

Reclama un calcio di rigore l’Italia all’86’ per un contatto su Calafiori ma l’arbitro lascia giocare e dal Var dicono che è tutto a posto.

Al 91’ uno scatenato Ayoze supera Di Lorenzo e calcia verso la porta ma Donnarumma è attento e riesce ancora una volta a respingere. 

Non ci sono dubbi sul fatto che il migliore degli azzurri in campo questa sera, sia stato proprio Gigio Donnarumma.

Nonostante il netto divario che si è visto in campo, l’Italia si gioca le sue carte fino all’ultimo istante. Al 96’ gli azzurri guadagnano un calcio d’angolo e sale per provare a colpire anche Donnarumma: sul cross di Cambiaso purtroppo il pallone viene prima respinto e poi termina a fondo campo.

Al triplice fischio del direttore di gara, la Spagna festeggia una meritata vittoria che le regala il primo posto matematico nel girone. L’Italia per andare avanti deve conquistare almeno un punto nell’ultima partita contro la Croazia.  

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *